16 Febbraio 2002

dall'articolo: Le classi spettrali nella storia dell'astronomia
Il fisico tedesco Josef von Fraunhofer (1787-1826) è stato un pioniere della spettroscopia, ossia della tecnica di rilevamento e analisi della luce (più in generale, della radiazione) proveniente dalle stelle. Dopo aver effettuato studi sui colori dell'iride, prodotti da luce bianca fatta passare attraverso un prisma, Fraunhofer scoprì, con sua grande sorpresa, che lo spettro della luce bianca proveniente dal Sole era solcato da righe scure. Egli contò, ben presto, 574 righe nello spettro solare, e trovò molte righe analoghe nella luce proveniente da Venere e negli spettri di molte stelle. Ma, la natura di tale fenomeno venne compresa solo dopo, nel 1859, dallo scienziato tedesco Gustav Kirchhoff: le righe scure, scoperte da Fraunhofer, erano dovute all'assorbimento della luce emessa dalla stella per opera dei gas, relativamente freddi, presenti negli stati più esterni dell'atmosfera stellare.
Fonte: High Altitude Observatory





© Cassiope@