16 Febbraio 2002

dall'articolo: La storia della radiazione cosmica di fondo
Fino a qualche anno fa, l'incredibile isotropria osservata nella radiazione cosmica di fondo, aveva messo nuovamente in forte discussione la teoria del Big Bang. Se l'ipotesi inizialmente teorizzata da Gamow era vera, la radiazione cosmica di fondo doveva presentare delle "fluttuazioni", come testimonianza dell'esistenza di piccolissime disomogeneità nella densità iniziale della materia e dell'energia presenti nell'Universo, responsabili della successiva formazione, per effetto della forza gravitazionale, dei super-ammassi e ammassi di galassie, che noi oggi osserviamo. Ma tali fluttuazioni non si rivelarono agli strumenti fino agli inizi degli anni '90, quando il satellite COBE scoprì, per la prima volta, la presenza di piccolissime disomogeneità nei valori di temperatura della radiazione di fondo, di poche decine di milionesimi di grado. I differenti colori, visibili nell'immagine, codificano queste fluttuazioni nella temperatura, sull'intera volta celeste scansionata da COBE.
Fonte: Space Science Directorate - NASA





© Cassiope@