30 Settembre 2002

dall'articolo: Hans Bethe e la sorgente di energia per la vita
Hans Albrecht Bethe: la fama di questo fisico e astronomo di origine tedesca si deve soprattutto alla scoperta dei meccanismi di produzione di energia all'interno delle stelle. Ancora nel 1938, gli astrofisici non conoscevano quali processi nucleari potessero generare nelle stelle energie così elevate. Secondo il racconto di George Gamow, Hans Bethe, presente ad un convegno tenutosi a Washington nell'aprile del 1938 durante il quale era stato discusso il problema, pensò di risolvere l'"enigma" in treno, durante il viaggio di ritorno a New York, prima di recarsi nel vagone ristorante per la cena ... E così fu: il fisico tedesco aveva scoperto il ciclo del carbonio o ciclo di Bethe, uno dei due principali processi di produzione di energia nucleare presenti all'interno delle stelle, in grado di sopperire al fabbisogno energetico di queste enormi "fornaci" naturali.
Fonte: Instituto de Fisica - Universidade Federal do Rio de Janeiro






© Cassiope@