Dicembre 2000

dall'articolo: Immagini di Terre lontane
La "spinta" gravitazionale che un pianeta esercita sulla propria stella si evidenzia misurando la velocità radiale della stella, ossia la velocità con la quale la stella si muove lungo la linea di vista. Poiché la stella ruota attorno al baricentro del sistema stella - pianeta, essa alternativamente si muove verso di noi o in allontanamento da noi: di conseguenza, le sue righe spettrali si spostano rispettivamente verso l'estremo blu o rosso dello spettro. Le misurazioni di questi spostamenti (noti come "spostamenti Doppler") permettono di calcolare la velocità radiale della stella. Nel grafico sono riportate le variazioni della velocità radiale della stella 79 Ceti in funzione del tempo. 79 Ceti, una stella simile al Sole, a 117 anni luce da noi, appartenente alla grande costellazione della Balena, ha infatti un compagno: uno dei più piccoli pianeti extrasolari trovati finora, con una massa pari al 67% della massa di Saturno, che compie un'orbita completa intorno alla sua stella in 75,91 giorni. I valori della velocità radiale della stella (i punti gialli) seguono un andamento periodico, e assumono valori positivi quando la stella si allontana da noi (spostamento verso l'estremo rosso dello spettro), valori negativi quando la stella si avvicina a noi (spostamento verso l'estremo blu dello spettro).
Fonte: NASA / ORIGINS - Education Forum





© Cassiope@