menu glossario
Ammassi stellari

Le stelle tendono ad aggregarsi nello spazio, muovendosi insieme in piccoli gruppi o in ammassi più grossi, probabilmente perché formatesi da una stessa nube di gas iniziale e dunque legate gravitazionalmente tra di loro.
Sostanzialmente possiamo distinguere gli ammassi stellari in aperti (o galattici) e globulari.
Gli ammassi aperti sono strutture piuttosto slegate, contenenti da poche decine a diverse centinaia di stelle, per lo più giovani, in presenza a volte di gas e polveri.
Si conoscono circa 800 ammassi aperti appartenenti alla nostra Galassia, la cui distribuzione è concentrata nel piano galattico.

Gli ammassi globulari hanno caratteristiche ben diverse da quelle degli ammassi aperti. Presentano strutture molto regolari: nella maggior parte dei casi, risultano perfettamente sferici. Contengono da decine di migliaia a milioni di stelle molto antiche (con poche tracce di gas e polveri), distribuite a densità crescenti verso il centro. Le stelle formanti l'ammasso orbitano intorno al suo centro, mentre l'ammasso stesso orbita intorno al centro della galassia che lo ospita. Si conoscono oltre 150 ammassi globulari associati alla Via Lattea, formanti una distribuzione pressoché sferica attorno al centro della Galassia.