menu glossario
I colori primari

Nel 1801 il fisiologo, fisico ed egittologo Thomas Young dimostrò che si può generare un'ampia gamma di colori miscelando tre fasci di luce, caratterizzati da intervalli di frequenze ben separati. Quando tre di tali fasci si combinano per produrre luce bianca, sono detti colori primari.

Non esiste un unico insieme di colori primari, né questi devono essere monocromatici (ossia, essere caratterizzati da una singola frequenza). Ma la più ampia gamma di colori si ottiene miscelando insieme fasci di luce rosso, verde e blu. Nell'immagine sono visibili i colori che si ottengono sovrapponendo questi tre colori primari: il rosso più il blu danno il magenta, un rosso bluastro; il blu più il verde danno il ciano, un blu verdastro; il rosso più il verde danno il giallo. La somma dei tre colori primari dà il bianco.