menu glossario
Età dell'universo

Per avere una stima dell'età dell'universo occorre conoscere la sua velocità di espansione (la costante di Hubble) ... ma non solo!
Poiché la velocità di espansione riflette quanta gravità (e quindi materia) è presente nell'universo, la determinazione dell'età dell'universo dipende anche dal modello di universo assunto.

Ma in che modo l'età dell'universo dipende dalla sua velocità di espansione?

Se la velocità di espansione è elevata, l'universo non ha impiegato molto tempo per raggiungere le sue attuali dimensioni.
Di conseguenza, un universo in rapida espansione sarà più giovane di un universo che si espande più lentamente!

In che modo il calcolo dell'età viene a dipendere dal modello di universo assunto, a partire dalla quantità di materia osservata nello spazio?

Un universo chiuso, cioè un universo che subisce una decelerazione a causa dell'attrazione gravitazionale fra le galassie, si deve essere espanso nel passato molto più rapidamente per raggiungere le attuali dimensioni, rispetto a un universo in espansione costante o, ancor più, a un universo sottoposto ad accelerazione.
Ciò significa che un universo chiuso sarà senz'altro meno vecchio di un universo piatto, ossia un universo decelerato ... ma non abbastanza da arrestare la propria espansione, e sarà senz'altro meno vecchio di un possibile universo aperto, sottoposto ad accelerazione e destinato a espandersi all'infinito.