Gennaio 2001

dall'articolo: Il dilemma di Barnard
Un "buco" nel cielo, in cui sono state "cancellate" le stelle?? Questa inusuale immagine della Via Lattea ritrae una regione oscura del cielo, conosciuta come Barnard 68 (B68), in quanto fa parte del catalogo di oggetti oscuri realizzato dall'astronomo americano Edward E. Barnard e pubblicato nel 1919. Questa zona oscura ha le sembianze di un oggetto compatto, opaco, dai contorni abbastanza netti, adagiato su un campo incredibilmente ricco di stelle. Si tratta, in realtà, di una nube interstellare, composta da gas e polvere, avente un diametro di 7 mesi luce (circa 0,2 parsec), localizzata a circa 500 anni luce (160 parsec) da noi, verso la costellazione meridionale di Ofiuco. Per lungo tempo considerate dei "buchi nel cielo", le nubi interstellari sono tra gli oggetti più freddi presenti nell'universo (la loro temperatuta si aggira intorno ai 10 oK, corrispondenti a -263 oC), visibili per il semplice fatto di bloccare la luce delle stelle retrostanti. Ma soprattutto sono le fucine cosmiche di stelle e pianeti.
Fonte: European Southern Observatory





© Cassiope@