Gennaio 2001

dall'articolo: Gli oceani delle lune di Giove
I quattro satelliti galileiani di Giove (scoperti da Galileo Galilei nel 1610) ripresi dalla sonda Voyager 1 durante il suo avvicinamento al pianeta nel marzo 1979. Le dimensioni dei quattro satelliti - Io (in alto a sinistra), Europa (in alto a destra), Ganimede (in basso a sinistra), e Callisto (in basso a destra) - sono in scala: Ganimede e Callisto sono entrambi più grandi di Mercurio; Io e Europa hanno all'incirca le stesse dimensioni della Luna. Io è caratterizzato da un'intensa attività vulcanica, e presenta una superficie interamente ricoperta da zolfo. Europa, analizzata nei dettagli solo successivamente dalla sonda Voyager 2, ha caratteristiche completamente diverse: presenta una superficie liscia, priva di vulcani, completamente ghiacciata. Ganimede e Callisto presentano superfici craterizzate, composte principalmente da acqua e ghiaccio.
Fonte: Galileo: Journey to Jupiter





© Cassiope@