Luglio-Agosto 2001

dall'articolo: Il mistero della Via Lattea (Prima Parte)
Lo spazio interstellare è disseminato di nubi, estremamente rarefatte, di gas idrogeno allo stato neutro. Anche se troppo fredde per irraggiare nel visibile, queste nubi sono facilmente identificabili con tecniche radioastronomiche, dato che gli atomi di idrogeno neutro emettono nelle frequenze radio, alla lunghezza d'onda caratteristica di 21 centimetri. Questa mappa a falsi colori fornisce un'immagine del cielo, fotografato alla lunghezza d'onda di 21 centimetri (la Via Lattea giace nel mezzo, sulla linea orizzontale che si estende da sinistra a destra). Non sono visibili stelle, ma solo nubi diffuse di idrogeno, ampie fino a centinaia di anni luce, che si addensano vicino il piano galattico. Queste nubi, rimescolate dall'attività stellare del disco galattico, sembrano avvolgersi su se stesse, formando dei grandi archi.
Fonte: Astronomy Picture of the Day (APOD)





© Cassiope@