Luglio-Agosto 2001

dall'articolo: La spettacolare esplosione delle stelle
La supernova 1987A, apparsa nella Grande Nube di Magellano nel 1987, è stata scoperta dall'astronomo canadese Ian Shelton, durante una campagna fotografica presso l'Osservatorio di Las Campanas in Cile. La comunità scientifica ha reagito con grande interesse a tale scoperta, sia perché l'ultima esplosione di supernova, avvenuta nella Via Lattea, risaliva al 1604, sia perché 1987A ha permesso di seguire "in diretta" un fenomeno tanto straordinario ... quanto raro. È stato calcolato, infatti, che la probabilità che una supernova esploda nella nostra Galassia sia in media di una ogni trent'anni. Il motivo per il quale non ne sono state osservate negli ultimi 400 anni, è legato al fatto che la maggior parte di esse risiede nel disco galattico e, di conseguenza, l'assorbimento delle polveri interstellari ne può impedire la visibilità. Questa (doppia) immagine evidenzia, chiaramente, la differenza di luminosità della stella (a sinistra) dopo e (a destra) prima dell'esplosione. La luminosità raggiunta durante l'esplosione supera quella dell'intera galassia.
Fonte: The Anglo-Australian Observatory





© Cassiope@