Giugno 2001

In questo numero
Girandole cosmiche

Le galassie: sono simili a punti luminosi, un pò sfocati. Sono miliardi nel cielo infinito, situate al di fuori della Via Lattea. Ma se le guardiamo più da vicino, ci rendiamo conto che la loro forma cambia da oggetto a oggetto. La prima classificazione morfologica delle galassie si deve all'astronomo americano Edwin Hubble, che nel 1926 utilizzò la collezione di fotografie da lui ottenuta con il telescopio di 2,5 metri di Mount Wilson, per compilare una sequenza di tipi morfologici.


NGC 4881 nell'ammasso della Chioma
Destinazione Plutone (Seconda Parte)

Plutone, il più lontano pianeta del Sistema Solare, si è rivelato, grazie anche alla scoperta del suo grande satellite Caronte, un mondo di eccezionale interesse. I sempre più potenti telescopi sulla Terra creano mappe dettagliate delle sue macchie superficiali: l'ultima, pubblicata qualche settimana fa, mostra il pianeta come ci appariva Mercurio ai tempi di Schiaparelli ! Quanto tempo dovremo ancora aspettare per ammirare i veri paesaggi plutoniani?





La mappa di Plutone
La storia delle stelle ... (Parte Seconda)

Dove nasce una stella? In un marasma di polveri, gas e molecole talmente denso da rendere invisibile l'astro nascente. In particolare, i globuli cometari, oggetti dalla caratteristica forma allungata e filamentosa, si sono rivelati, agli occhi degli astronomi, degli ambienti ideali per la formazione di nuove stelle.





Il globulo cometario CG4
Recensioni

Proponiamo ai lettori un classico della letteratura fantastica.
"Flatlandia - Racconto fantastico a più dimensioni" di Edwin Abbott è senza dubbio l'opera geniale di un grande insegnante, che è riesciuto a spiegare, in modo tangibile, l'essenza delle tre dimensioni del mondo in cui viviamo, allo scopo di preparare il lettore all'eventualità di una quarta dimensione ... ancora sconosciuta.









© Cassiope@