Ottobre 2000

dall'articolo: Con gli occhi sull'Universo ... - La luce antica
La luce raccolta dal telescopio BOOMERanG è quello che resta dell'intenso "calore" che riempì l'intero universo subito dopo il Big Bang. Essa è giunta sino a noi ormai "raffreddata", a causa dell'espansione del cosmo, sotto forma di radiazione alle microonde. Anche se l'immagine di BOOMERanG copre solo una piccola porzione (circa il 3%) della mappa dell'intero cielo realizzata dal satellite della NASA COBE nel 1991, ha una risoluzione angolare circa 40 volte superiore a quella di COBE. Questo ha permesso di rivelare centinaia di micro-strutture, visibili sotto forma di piccolissime fluttuazioni nella temperatura della radiazione di fondo cosmica, i "semi" degli ammassi e dei super-ammassi di galassie che oggi costituiscono il nostro universo osservabile.
Fonte: BOOMERanG.





© Cassiope@